Giro al pian del Burun gli stansit 28/11/15

Tardo pomeriggio autunnale, sono salito al pian del Burun nel valloncello dell'Eua seca, Montesinaro. 

La baita a "le Crose", alle mie spalle c'è il torrente Chiobbia
 

A memoria della grande piena che portò via gran parte del prato davanti alle baite, oltre che cento metri di bosco e pietraia poco più a monte.

Dalle Crose guardando verso la Valdescola

Da Baruz verso Montesinaro

Dal Pinigrant , la cresta tra la Chobbia e il Cervo , tra Montesianaro e Piedicavallo

Dal Pinigrant, alcune baite salendo verso il Pianlin

Un incendio poche settimane fa è sceso dall'alto fin quasia al Pian del Burun, siamo poco sopra gli Stansit

Un bel masso qualunque


Questi piccoli locali usati come frigoriferi naturali sono sempre situati nella parte bassa delle grandi pietraie. La temperatura si mantiene molto bassa anche durante l'estate, tanto che avvicinandosi si sente alle gambe una brezza decisamente fredda che fuoriesce da questi locali. Io li ho sentiti chiamare Truinit dai margari della zona. Qui al Pian del Burun ce ne sono almeno 14, quasi tutti in fila e qualcuno, più in basso, si e' riempito di terra. Originariamente erano dotati di porta e chiavistello, ma sono passati tanti anni..
 
Dò un'occhiata intorno e poi, dato che viene buio, comincio a scendere.

Le Fontane, viste scendendo dal Pian del Burun

Cartello vicino ad una baita al Pinigrant, io l'ho sempre sentito chiamare Pinigrant ( Pianel Grande su alcune cartine). In effetti è l'unico posto con qualche metro pianeggiante qui intorno.

..grazie comunque alla CASB

Gioielli di ghiaccio, muschio e foglie di faggio.

Verso Montesinaro, dal Pinigrant

Prato e baita alla confluenza tra la Chiobbia e la Valdescola, il posto si chiama 'U Spiet. "Lo spioncino" perchè da lì si scorge chi sale sul sentiero lungo la Chiobbia. Si pronuncia la 'e' come la eu francese.

A Baruz, cumulo di travi di sienite scalpellati dalla grande pietra nel prato.


Scorcio di Montesinaro di 'Zora (di sopra), visto da Baruz.

Le Crose e Montesinaro, la Chiobbia.


E' quasi notte, di nuovo 'U Spiet.

Alle Crose, il tubo che porta l'acqua "dal Marun", che passa sopra il torrente.

La si chiamava 'la cà dal Giancarlo"

E la sua memorabile scritta didattica.

Zone di muschio sul muro, dove c'è un po' di cemento. Nel 1965 o 66  quel tratto di muro era crollato, lo riparammo io, come aiutante, ed un signore di Montesinaro. Tiene ancora :-). 

La strada verso le Crose dove c'era la discarica del paese.

Nessun commento: